HUSQVARNA TC 449 – 2013

6 giugno 2016
449 2013 1
« 1 di 9 »

HUSQVARNA TC 449 2013

Questa TC 449 2013 TELAIO NERO Cross Competizione è stata l’ultimissima motocicletta progettata e prodotta da Husqvarna Motorcycles – Bmw Group, dopo di che l’azienda (nello stesso anno 2013) è stata ceduta al gruppo Ktm che già nell’anno successivo ha ovviamente utilizzato tutte le risorse progettuali e produttive presenti nella stessa Ktm in Austria.
A causa di ovvio blocco produttivo e di un costo molto oneroso ne risultano prodotte un numero limitatissimo (poche decine) il numero degli esemplari consegnati e venduti risulta essere quasi nullo.
Sempre per gli stessi motivi questo modello non ha partecipato al Campionato del Mondo di Motocross ma non si incontrava nemmeno in competizioni di livello inferiori.
E’ una motocicletta che si differenzia totalmente da tutti gli altri marchi presenti in quell’anno.
Un progetto molto innovativo (certamente anche troppo estremo) sia sotto l’aspetto del Design che quello Tecnico dove incontriamo soluzioni tecniche costosissime mai viste nel mondo off road.
E’certamente un mix di forti innovazioni ma anche di grandi azzardi probabilmente dettati da una voglia di cambiamento epocale nell’off road e dalla passione dei progettisti.
Il Design risulta essere veramente unico, le forme delle plastiche sono estremamente innovative, i pannelli laterali integrano in un solo elemento il convogliatore e la tabella porta numero laterale e anche i parafanghi si presentano con forme avveniristiche.
La sella è lunghissima, unica nel suo genere e traccia una linea continua dal parafango posteriore fino al canotto di sterzo.
Il serbatoio è sotto la sella e il tappo per il rifornimento si fa spazio tra la parte terminale della sella e il parafango posteriore.
Per la prima volta è montato di serie su una moto off road l’intero impianto di scarico Full Titanium.
Per la prima volta è montato di serie su una moto off road l’avviamento elettrico ed eliminato totalmente il meccanismo di avviamento a pedale.
Per la prima volta è montato di serie su una moto off road un dispositivo (interruttore) sul manubrio che consente di commutare (anche in movimento) le mappe dell’iniezione elettronica.
Un’altra chicca mai vista prima è il CTS Coaxial Traction System Dinamotionun Raffinatissimo sistema di trazione brevettato da Husqvarna in cui il pignone è posto in posizione coassiale col perno oscillante e permette di mantenere costante il tiro della catena, aumentando la trazione, la stabilità e il controllo della motocicletta quindi importanti effetti positivi sulla guida.
Per concludere, il motore ha una potenza smisurata ma la cosa più impressionante è la prontezza di quando si apre il gas (una fucilata e una scossa al cuore).
Molti appassionati la ritengono una delle Husqvarna e delle moto da cross in genere più belle in assoluto anche se non ha certamente incontrato successo.
L’azzardo delle innovazioni all’estremo, l’estetica aggressiva e fuori dal comune, i pregiati materiali utilizzati per costruirla, il fatto che incontrane una risulta molto difficile tutto ciò la rende unica nella personalità, molto affascinante e ricercata dagli appassionati.
Questo esemplare ha partecipato ad alcune manifestazioni e concorsi di bellezza (solo espositivi) ed è risultata sempre molto ammirata.

SCHEDA TECNICA

Motore: monocilindrico a 4 tempi raffreddato ad acqua di 449,6 cc.
4 valvole in titanio, 2 alberi a camme in testa, lubrificazione a carter umido,
rapporto di compressione 13:1 alesaggio 98 mm corsa 59,6 mm.
Alimentazione / Gestione Motore: iniezione elettronica con anticipo variabile a controllo digitale.
Avviamento: elettrico
Raffreddamento: a liquido
Cambio velocità: a cinque rapporti con ingranaggi sempre in presa.
Frizione: multi disco in bagno d’olio con comando idraulico.
Rapporto di trasmissione: 15T / 53T (3.530).
Telaio: monotrave in tubi d’acciaio / telaietto posteriore in lega.
Sospensione anteriore: Kayaba regolabile a steli rovesciati diametro 48 mm – corsa 300 mm.
Sospensione posteriore: Kayaba progressiva “Soft Damp”
con monoammortizzatore regolabile – corsa 300 mm.
Freno anteriore: a disco tipo Wave diametro 260 mm, 2 pistoncini
e pinza flottante con comando idraulico.
Freno posteriore: a disco tipo Wave diametro 240 mm, 1 pistoncino
e pinza flottante con comando idraulico.
Ruote: anteriore 80/100 x 21 – posteriore 110/90 x 17 cerchi Excel in lega metallica.
Altezza sella: 963 mm
Interasse: 1.490 mm
Inclinazione canotto sterzo: 25,8°
Serbatoio: capacità 8 litri.
Peso a vuoto: 108 kg.

VERIFICHE e MANUTENZIONI

La motocicletta l’ho acquistata nell’anno 2015.
Come riportato nella perizia risulta molto evidente che si tratta di un esemplare che proveniva direttamente dal Reparto Test della Fabbrica Husqvarna.
E’ stata fatta una verifica e manutenzione totale comprendente la sostituzione di qualche particolare leggermente usurato ma soprattutto che ho preferito sostituire per meticolosità (corona, pignone, catena, pastiglie freni, disco freno anteriore, cuscinetti leveraggi, paraoli sospensioni, tutti i lubrificanti, liquido di raffreddamento, filtri, candela, manopole ecc…).
Sono stati utilizzati solo ed esclusivamente ricambi originali Husqvarna (no repliche).
La verifica totale è stata eseguita in modo perfetto e maniacale con una meticolosa cura per ogni dettaglio.
Sono stati seguiti i manuali d’officina originali per essere consoni a tutti i criteri originali di fabbricazione. Sono anche state visionate circa 400 fotografie per raggiungere la perfezione anche nei minimi dettagli.
I ricambi sono stati reperiti in Italia.

CONSERVAZIONE e MANUTENZIONE

La motocicletta dalla fine delle verifiche è esposta, conservata e custodita all’interno di un’abitazione.
Ogni 2 – 3 mesi viene messa in moto utilizzando benzina 100 ottani, scaldata e percorso 5 – 10 km su strada asfaltata o strada bianca (no fuoristrada in pista) e alla fine di ogni volta viene vuotato il serbatoio oltre che pulita e lubrificata per intero.
E’ stato confezionato su misura da azienda specializzata un telo copri moto in seta antipolvere, antigraffio e antistatico per migliorare ulteriormente la conservazione di questa Rarità Tecnologica.

ACCESSORI a CORREDO

Ho conservato alcuni ricambi originali che sono stati sostituiti e una consistente documentazione tecnica e fotografica oltre alla perizia dettagliata.
Ho acquistato in dotazione alla motocicletta (anche questo a testimonianza della provenienza della moto direttamente dal Reparto Test della Fabbrica Husqvarna) il Casco e gli Stivali entrambi Originali Husqvarna che utilizzavano i piloti durante i Test.