HUSQVARNA CR 400 – 1971

6 giugno 2016

400 1971 2
« 2 di 9 »

HUSQVARNA CR 400 Steve McQueen 1971

Questa Husqvarna 400 Cross Competizione 1971 è la stessa moto che ha permesso a Bengt Aberg di vincere nel 1970 il Campionato del Mondo motocross classe 500 ed è stata cavalcata da Steve McQueen per girare il Film “On Any Sunday” oltre che per partecipare a parecchie competizioni.
Nel 1970 e 1971 ha dominato tutti gli eventi of road, competizioni di motocross in pista e nel deserto con i piloti Bengt Aberg, Malcon Smith, Arne Kring, Gunnar Lindstrom, ed era ritenuta la moto più potente, guidabile, e imbattibile nelle gare: gran motore, telaio ineccepibile, gran frenata e non si rompeva mai.
Ma una delle componenti maggiori che rendeva questa moto la più desiderata dai piloti è stata senza dubbio anche l’estetica, senza tempo e inconfondibile: il mitico serbatoio in acciaio rosso fuoco con le bellissime cromature negli incavi per le ginocchia e il nero opaco che colora tutto il motore sono un grande classico di questo mostro sacro del motocross, tanto che alcuni importanti appassionati e esperti ritengono sia la Husqvarna più bella in assoluto e addirittura azzardano a dire sia la moto da cross più bella di tutti i tempi e di tutte le marche.
Un’ultima chicca arriva dal fatto che il primo numero della rivista italiana “Motocross” del 1971 è inaugurato con le immagini e l’intera prova di questa motocicletta.
Questo esemplare ha partecipato dopo il restauro ad alcune manifestazioni e concorsi di bellezza (solo espositivi) ed è risultata sempre la più ammirata.

SCHEDA TECNICA

Motore: monocilindrico a 2 tempi raffreddato ad aria di 395 cc. rapporto di compressione 10,5:1.
Carburatore: Bing 1/36/101 getto max 180 – getto min 35 spillo 2.85 posizione spillo 3 apertura vite aria 1 giro e mezzo, filtro aria con elemento in carta.
Lubrificazione: miscela benzina / olio vegetale 5%.
Accensione: Femsa a puntine con anticipo 22° – 24° e apertura 0,35 – 0,45.
Candela Bosch 240T2 – 260T2.
Cambio: a quattro rapporti, selettore lato destro, capacità olio 0,9 litri, tipo olio: sae 20.
Frizione: a cinque dischi in bagno d’olio.
Trasmissione: primaria ad ingranaggi, secondaria a catena con pignone 12 denti e corona 53 denti.
Telaio: monotrave in acciaio al cromo molibdeno, forcellone posteriore imbullonato.
Forcella anteriore: telescopica ad olio, escursione 155 mm con capacità olio 0,2 litri per stelo di
tipo sae 20 – 50 in base alla stagione.
Ammortizzatori posteriori: Girling regolabili.
Ruote: anteriore 3,00 x 21 – posteriore 4,00 x 18 cerchi a bordo alto.
Serbatoio: in ferro capacità 10 litri.
Peso a vuoto: 105 kg.

RESTAURO

Il restauro totale è stato eseguito in modo maniacale ed è stato raggiunto un livello altissimo.
La motocicletta è come quando è uscita dalla fabbrica Husqvarna nel lontano 1971.
E’ nuova e perfetta in ogni dettaglio.
Sono stati seguiti i manuali originali e visionate circa 600 fotografie dell’epoca.
Gli innumerevoli ricambi e particolari che risultava necessario sostituire, sono stati reperiti negli Stati Uniti, in Inghilterra e in Italia.
Oltre a tutta la parte telaisticaestetica (ben visibile) è stata totalmente revisionata anche tutta la meccanica (motore, cambio, frizione) che attualmente risultano essere ancora in fase di rodaggio.

CONSERVAZIONE e MANUTENZIONE

La moto dalla fine del restauro non ha mai percorso 1 metro di strada, ed è esposta, conservata e custodita all’interno di un’abitazione.
E’ stato costruito su misura un apposito cavalletto di sostegno che consente di farla girare senza toccare a terra, quindi a motore in moto e inserendo tutte le marce, questa operazione viene effettuata 1 – 2 volte all’anno utilizzando miscela con olio ricinato come all’epoca dopo di che vengono sempre vuotati serbatoio e carburatore.
Inoltre ogni 50 – 60 giorni vengono fatti girare a vuoto (smontando la candela) tutti gli organi meccanici.
E’ stato confezionato su misura da azienda specializzata un bellissimo telo copri moto in seta bianca, con funzioni antipolvere, antigraffio e antistatico per migliorare ulteriormente la conservazione di questo Autentico Gioiello.

ACCESSORI a CORREDO

Ho reperito negli Stati Uniti la brochure originale dell’epoca che veniva fornita ai distributori ufficiali per presentare la motocicletta ai potenziali acquirenti ed è autografata in originale da Dye Edison (primo e unico importatore Husqvarna degli Stati Uniti all’epoca).
A San Diego in California ho trovato la decalcomania originale (la potete notare sulla cassetta filtro aria) che certificava la replica esatta della moto che ha vinto il Campionato del Mondo di motocross classe 500 1970 con Bengt Aberg (si trattava di un piccolo gadget – optional che era stato consegnato ai distributori Husqvarna nel Settembre 1971 con la preghiera di attaccarlo alle moto che transitavano nelle officine per fare manutenzione).
Negli Sati Uniti ho acquistato un casco Bell originale dell’epoca identico a quello che indossava Steve McQueen, dopo di che è stato restaurato e reso identico anche nei minimi particolari a quello originale.
Ho fatto stampare su pannelli alcune delle foto più significative che ritraggono Steve McQueen sulla stessa moto.
Ho conservato alcuni ricambi originali che sono stati sostituiti e una consistente documentazione tecnica e fotografica oltre alla perizia dettagliata.